A tutta polvere - Il costruttore di biciclette Cycle Union dispone di un impianto proprio per la verniciatura di telai e forcelle

Come si fa a verniciare a polvere senza avere precise cognizioni in materia? È questa la questione che si è trovata ad affrontare la Cycle Union GmbH di Oldenburg, che produce E-Bike delle marche Rabeneick, Kreidler e VSF-Manufaktur.

“In passato, la verniciatura a polvere di componenti colorati, quali telai e forcelle, veniva affidata a una ditta esterna. Per ottimizzare la produzione si è però reso necessario trasferire questo processo presso la nostra sede” riferisce il responsabile della produzione Sebastian Belkin. “Non avevamo nessuna esperienza ed eravamo alla ricerca di un impianto in grado di coniugare verniciature di alta qualità e facilità d’uso.” È da qui che si è fatta strada la scelta per la “Soluzione applicativa E-Line” di Wagner composta da tre moduli: cabina a sostituzione rapida “Quick Cube”, sistema di efficienza energetica “EEP” e “centro di verniciatura a polvere PXE”.

Per l’utilizzo, la gestione e il monitoraggio dell’impianto, il costruttore di biciclette ha impiegato verniciatori che sono stati formati da Wagner insieme ad altri addetti. “La formazione ha avuto inizio in loco con un montatore capo”, spiega Hans-Joachim Heyn, Key Account Manager presso Wagner. “Gli addetti competenti del costruttore di biciclette hanno preso parte ai lavori di installazione e avuto quindi modo di osservare esattamente la tecnologia e la struttura dell’impianto.” L’introduzione all’uso del sistema a polveri è stata effettuata in più fasi: abbiamo iniziato con una formazione cui è seguito il lavoro pratico e alcune settimane dopo la formazione di approfondimento. Gli addetti hanno così appreso passo a passo tutte le fasi della verniciatura a polvere.

Cycle Union acquista i componenti per bicicletta e li assembla. L’impresa ha affidato il pre-trattamento dei pezzi al costruttore dei componenti. Il processo di verniciatura inizia pertanto con la microfinitura, la pulizia o soffiatura e infine la mascheratura. Dopo questi passaggi i pezzi, realizzati in alluminio o acciaio, vengono appesi nell’impianto di trasporto circolare. “Verniciamo i telai e le forcelle contemporaneamente e li selezioniamo in base ai colori”, riferisce Sebastian Belkin. L’impianto trasporta i pezzi nella cabina automatica dotata di dodici pistole (sei per lato). Il “centro di verniciatura a polvere PXE” integra i programmi di gestione del colore, del movimento delle pistole e della quantità d’aria. “Un aspetto particolare è il controllo separato dell’altezza, poiché tra i telai e le forcelle vi sono molti spazi vuoti in corrispondenza dei quali si disattiva l’erogazione della polvere per risparmiare il materiale”, spiega Heyn. La cabina è dotata di un sistema di aspirazione a due tubi disposti ai lati del pavimento, quindi facili da pulire. “Per il cambio del colore occorrono 15 minuti circa, pulizia della cabina inclusa”, riferisce Belkin. Dato che anche nel settore delle biciclette la richiesta di scelta del colore da parte dei clienti è in continua crescita, Cycle Union si trova a dover effettuare fino a dieci cambi di colore al giorno. Direttamente a valle della cabina, è stata installata una postazione manuale per effettuare ritocchi in caso di necessità.

 

Il primo passaggio prevede l’applicazione del colore. I pezzi passano quindi nel forno. Dopo il raffreddamento, sui telai vengono applicati gli elementi decorativi – idrografici o in 3D – per poi essere ricondotti nella cabina dove viene applicato il trasparente. Dopo un nuovo passaggio nel forno e nella zona di raffreddamento i pezzi vengono tolti. Nell’ambito del controllo del processo e della qualità, Cycle Union documenta il processo di verniciatura del quale è possibile tenerne traccia tramite il numero di telaio in caso di richiesta.

"Da oltre un anno, Cycle Union effettua la verniciatura a polvere di telai e forcelle presso la propria sede. Come sono le esperienze maturate? “Ottime”, riferisce Sebastian Belkin soddisfatto. “I risultati hanno superato le nostre aspettative. Adesso siamo nella condizione di assicurare verniciature di alta qualità delle nostre biciclette. Con questo impianto abbiamo realizzato un’ottima base e, adesso, stiamo studiando come apportare miglioramenti continui al processo in termini di applicazione del colore e di efficienza.” "

Fonte: Jola Horschig, BESSER LACKIEREN
Foto: Pino Petrello

Cycle Union

Una grande passione per le due ruote e il desiderio di miglioramento continuo dei prodotti spingono gli addetti di Cycle Union a dare ogni giorno il meglio di sé. La tradizione dei quattro marchi ebm e-bike manufaktur, vsf fahrradmanufaktur, Kreidler e Rabeneick svolge a questo proposito un ruolo tanto importante quanto la spiccata sensibilità verso i trend attuali e le innovazioni tecniche. Cycle Union sviluppa biciclette di concezione flessibile e prodotti di alta qualità tenendo sempre conto delle esigenze e dei desideri dei clienti.

Sebastian Belkin

 

Los resultados han superado nuestras expectativas. Ahora somos capaces de recubrir nuestras bicicletas obteniendo una gran calidad.

Sebastian Belkin

Director de producción de Cycle Union

Prodotti in uso

Soluzione applicativa E-Line

Soluzione applicativa E-Line

Tutti i componenti in un sistema

Centro di verniciatura a polveri PXE

Centro di verniciatura a polveri PXE

Il marchio di fabbrica del sistema di alimentazione della polvere con il migliore rapporto prezzo/prestazione

Pistola manuale Corona PEM-X1

Pistola manuale Corona PEM-X1

Pistola a polvere ergonomica

Ulteriori informazioni

Il vostro interlocutore

Il vostro interlocutore

Hans-Joachim Heyn

Key Account Manager

+49 (0) 6468 - 9 17 61 06