Effetto ombreggiato in soggiorno con Eva Brenner

Effetto ombreggiato fluido sulle pareti di casa

Tristezza in soggiorno? In particolar modo la primavera, quando la natura si risveglia e fiorisce con un’esplosione di profumi e colori intensi, infonde anche su di noi la voglia di cambiamento. Le pareti bianche e spoglie non sono più in sintonia con il nostro sentire. Perché, allora, non sfruttare il cambiamento e conferire questo effetto ombreggiato accattivante, che utilizziamo da anni per abbellire i capelli, alle pareti del soggiorno?

Un effetto ombreggiato senza irregolarità e striature, è difficile da ottenere con i classici attrezzi quali il pennello o il rullo. Con un apparecchio a spruzzo, invece, l’effetto ombreggiato della parete lo si può ottenere con morbidi passaggi. L’architetto d’interni stellata Eva Brenner ci fa vedere come realizzare un look ombreggiato di tendenza nel soggiorno di casa con il sistema a spruzzo W 590 FLEXiO di WAGNER.

L’effetto ombreggiato conferisce alla stanza maggiore profondità. Pitturando una parete con più ombreggiature della stessa famiglia di colori, è ad esempio possibile ottenere un effetto volume maggiore anche in stanze più piccole. Un’ombreggiatura a scalature più chiare verso l’alto conferisce inoltre un maggiore senso di spazio alla stanza.

Sistema a spruzzo invece del pennello o del rullo: trasformare la parete in un mare

La primavera è il momento ideale per portare in soggiorno un effetto ombreggiato. Sicuramente un’occasione per un esordio perfetto della stagione del cambiamento!

Per ottenere l’effetto ombreggiato della parete del soggiorno Eva ha scelto il colore di tendenza blu in tre diverse tonalità. Per coloro che amano immaginare il gioco di colori del mare o i cieli e la luminosità dei giorni estivi, la scelta è perfetta. Il motto è chiaro: portiamo in casa l’atmosfera e i colori delle vacanze! Con i tipici colori bianco e blu, combinati con le tonalità sabbia e crema, creiamo un moderno flair marittimo per un benessere totale.

Un look creativo delle parete è quello che ci vuole per tutti gli amanti del DIY. Ecco cosa occorre oltre al nastro da mascheratura e ai teli: una parete bianca, per lo meno tre tonalità di colori della stessa famiglia e un apparecchio a spruzzo. E via!

Effetto ombreggiato – facile e veloce

Il primo passaggio prevede l’applicazione della tonalità più scura sulla balza della parete bianca pulita e mascherata con l’apposito nastro. Eva spruzza il colore ad alta copertura procedendo da sinistra verso destra. La pistola deve essere tenuta parallelamente rispetto alla parete e a una distanza costante in modo da ottenere una distribuzione uniforme del colore.

Un vero valore aggiunto: il getto, l’erogazione dell’aria e del colore possono essere regolati. E il risultato sarà perfetto a prescindere del materiale e dal tipo di lavoro. “La distribuzione del colore è assolutamente uniforme”, spiega Eva. “E l’effetto ombreggiato non presenta irregolarità.”

E che una buona preparazione sia metà dell’opera non lo sa soltanto il professionista d’interni. Prima di iniziare con il lavoro di spruzzatura è quindi importante avere mescolato e preparato i colori. L’applicazione e l’asciugatura sono infatti una questione di pochi minuti. E la tonalità finale deve essere applicata sul colore leggermente asciutto, ma ancora umido, del passaggio precedente. Non perdete quindi tempo e passate rapidamente alla prossima pistola oppure pulite brevemente quella in uso, versate il colore e proseguite con il lavoro!

Dopo soli cinque minuti è possibile procedere con l’applicazione della gradazione di colore media sopra la prima tonalità. Importante: per ottenere l’effetto ombreggiato dei passaggi aumentare assolutamente la distanza dalla parete. Questa manovra riduce l’azione di copertura e crea un effetto fluido tra le due tonalità di blu. Continuando a spruzzare dopo il passaggio, l’azione di copertura può essere aumentata riducendo la distanza dalla parete. Un consiglio da professionisti: la distanza ottimale tra la pistola e la parete per ottenere un effetto ad alta copertura è di circa 20 cm.

Anche dopo avere applicato la seconda tonalità non attendere a lungo. Basta fare asciugare brevemente il colore e si può passare all’ultima tonalità più chiara. Iniziare quindi decorando la zona di passaggio mantenendo un’ampia distanza dalla parete, quindi ridurla e continuare a spruzzare a copertura. A proposito: qualora l’effetto tra le due tonalità di colore non dovesse essere ancora ottimale, con il dispositivo a spruzzo non ci sono problemi. Basta un breve ritocco. L’effetto? “Un effetto ombreggiato perfetto con passaggi fluidi”, afferma entusiasta Eva Brenner. Con il rullo e il pennello sarebbe quasi impensabile.

Eva applica la tonalità più chiara nella parte bianca della parete. Anche in questo caso il principio è lo stesso: distanza dalla parete. Naturalmente, la distanza tra la parete e il sistema a spruzzo deve essere sempre maggiore. È soltanto così che si può ottenere l’effetto ombreggiato sul colore di base bianco. Eva è soddisfatta della sua opera: "L’effetto ombreggiato conferisce alla stanza un’atmosfera del tutto nuova e maggiore profondità." Senza dover sostituire i mobili, il soggiorno si è trasformato in una stanza completamente nuova, un vero highlight.

Il risultato

Bastano tre soli passaggi per ottenere questo risultato fantastico: la parete riproduce un effetto cromatico come lo si può osservare soltanto nel gioco di luci e ombre della natura e porta in casa un’atmosfera marittima primaverile.

W 590 FLEXiO

W 590 FLEXiO

Il dispositivo a spruzzo flessibile per interni ed esterni

Il cerca prodotti di WAGNER

Il cerca prodotti di WAGNER

Qui potete trovare altri prodotti

Perché le soluzioni a spruzzo sono le migliori?

Perché le soluzioni a spruzzo sono le migliori?

I dispositivi a spruzzo HVLP consentono un sensibile risparmio di tempo rispetto al pennello e al rullo.